Ciak…. La Taurus!!!

Ciak … La Taurus!

Dopo il grande successo di “Le Immagini … dicono di Noi!” ci siamo ancora una volta divertiti a rispondere alle domande della nostra psicologa riguardanti la nostra squadra.

Questa volta Elisabetta ci ha divisi in gruppi ai quali sono state poste prima tre domande a cui ciascun gruppo ha risposto collegialmente.

Domande

Di cosa ha bisogno la mia squadra in questo momento?
Qual è il punto di forza della mia squadra?
Qual è il limite più rilevante della mia squadra?
Poi ad ogni membro del gruppo è stato chiesto singolarmente cosa chiede a se stesso e cosa chiede ad uno tra i membri del gruppo per la Taurus.

Il Taurus Film

Infine ogni gruppo ha dovuto scegliere, tra un catalogo di locandine, il film che sintetizza al meglio gli aspetti e il modo di vivere l’esperienza di squadra della Taurus.

Locandine

  • Slider image 2
  • Slider image 3
  • Slider image 4
  • Slider image 5
  • Slider image 6
  • Slider image 7
  • Slider image 8
  • Slider image 9
  • Slider image 10
  • Slider image 11
  • Slider image 12
  • Slider image 13
  • Slider image 14
  • Slider image 15
  • Slider image 16
  • Slider image 17
  • Slider image 18
  • Slider image 19
  • Slider image 20
  • Slider image 21
  • Slider image 22
  • Slider image 23
  • Slider image 24
  • Slider image 25

Da tutta la squadra un grazie speciale ad Elisabetta per essere stata una di noi!

Ecco le nostre risposte.

Gruppo #1: Diego/Giacomo

Di cosa ha bisogno la mia squadra in questo momento? DETERMINAZIONE

Qual è il punto di forza della mia squadra? ATLETISMO

Qual è il limite più rilevante della mia squadra? CONCENTRAZIONE

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Di migliorarmi e di essere al di sopra delle parti

Cosa chiedo a Diego per la Taurus? Di supportarmi e consigliarmi

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Massimo impegno e presenza

Cosa chiedo a Giacomo per la Taurus? Consigli ed impegno

il_buono_il_brutto_il_cattivo

…Siamo molto eterogenei

La diversità è più ostacolo od opportunità?

“Non importa quanto siete simili ma quanto non lo siete!”
(Dal film: Harry Potter e il principe mezzosangue)

Gruppo #2: Filippo/Andrea

Di cosa ha bisogno la mia squadra in questo momento? GIOCO DI SQUADRA

Qual è il punto di forza della mia squadra? GRINTA

Qual è il limite più rilevante della mia squadra? DISATTENZIONE

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Maggiore sforzo e coraggio

Cosa chiedo ad Andrea per la Taurus? Di tentare di accordare più fiducia a tutti, contribuendo a formare un gruppo che non sia una squadra, ma una famiglia, in quanto riveste il ruolo di capitano e di presidente. Di provare ad intervenire più spesso, restando meno ai margini. Ho grande fiducia in lui.

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Esserci quando conta e migliore percentuale al tiro

Cosa chiedo a Filippo per la Taurus? Di dare il massimo ogni volta che entra in campo e di allenarsi con costanza

la_grande_bellezza

Siamo uomini di mondo, vorremmo che la nostra squadra sia “una grande bellezza”, che, contrariamente a quella del film, non sia esclusivamente esteriore ma anche nella sostanza

Quali momenti di bellezza raccontano la mia storia?

“La bellezza non è qualcosa per cui si gareggia: ciascuno ha qualcosa di bello da scoprire; l’attenzione è la chiave della scoperta.”
(Dacia Maraini)

Gruppo #3: Mattia/Alessandro

Di cosa ha bisogno la mia squadra in questo momento? TRANQUILLITÀ

Qual è il punto di forza della mia squadra? IMPEGNO

Qual è il limite più rilevante della mia squadra? CONCENTRAZIONE

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Presenza mentale

Cosa chiedo a Alessandro per la Taurus? Di essere sereno e credere di più nelle sue capacità

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Maggiore maturità

Cosa chiedo a Mattia per la Taurus? Al futuro capitano chiedo attaccamento e fedeltà alla squadra

hobbit

Anche i personaggi del film sono numerosi e…come loro, la Taurus è alla ricerca della vittoria. Inoltre il nostro capitano assomiglia al personaggio principale!

Cosa mi invoglia a cercare?

“Ogni momento di ricerca è un momento d’incontro.”
(P. Coelho)

Gruppo #4: Federico L./Giulio/Lorenzo

Di cosa ha bisogno la mia squadra in questo momento? MAGGIOR LAVORO NEI PARTICOLARI – UNIONE

Qual è il punto di forza della mia squadra? GRINTA – FARE GRUPPO

Qual è il limite più rilevante della mia squadra? POCA CONTINUITA’ – INDIVIDUALITA’

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Il massimo fisico/mentale in partita

Cosa chiedo a Giulio per la Taurus? Rimanere concentrato come sempre e tirare quando può

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Tranquillità e sicurezza

Cosa chiedo a Lorenzo per la Taurus? Non caricarsi troppo su di sé il peso della squadra

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Essere più importante/presente, più canestri

Cosa chiedo a Federico per la Taurus? Più presenza come persona e maggiore incisività nel gioco

l_alba_dell_impero

Come i protagonisti siamo pochi, sottovalutati e contro tutti. Quindi “prendiamoci la gloria”!

Quando mi sento forte?

“Cercavo sempre al di fuori di me la forza e la fiducia, ma queste vengono da dentro. Sono sempre state dentro per tutto il tempo.”
(A. Freud)

Gruppo #5: Federico M./Emmanuel/Marco

Di cosa ha bisogno la mia squadra in questo momento? UNIONE

Qual è il punto di forza della mia squadra? COESIONE FUORI E DENTRO IL CAMPO

Qual è il limite più rilevante della mia squadra? CONCENTRAZIONE

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Dedizione nel migliorare, in alcuni momenti, più grinta

Cosa chiedo a Emmanuel per la Taurus? Più tenacia e concentrazione

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Lavorare sui rimbalzi e tagliafuori

Cosa chiedo a Marco per la Taurus? Maggiore realizzazione

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Maggiore concentrazione e una presenza più costante

Cosa chiedo a Federico per la Taurus? Determinazione e concentrazione

avatar

Il film è ambientato su Pandora ed il vaso di Pandora contiene cose felici. Ci sentiamo come questo vaso che va aperto.

SOGNO: Come sogni la felicità?

“Quelli che sognano di giorno sono consapevoli di tante cose che sfuggono a quelli che sognano solo di notte.„
(E. A. Poe)

Gruppo #6: Riccardo/Luca/Eugenio

Di cosa ha bisogno la mia squadra in questo momento? FIDUCIA

Qual è il punto di forza della mia squadra? NON AVER NIENTE DA PERDERE

Qual è il limite più rilevante della mia squadra? MANCANZA DI CONCENTRAZIONE NEI MOMENTI IMPORTANTI

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Continuità

Cosa chiedo a Eugenio per la Taurus? Tenere duro poiché la sua presenza è importante anche per allenarsi

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Più cinismo

Cosa chiedo a Riccardo per la Taurus? Trascinare il gruppo

Cosa chiedo a me stesso per la Taurus? Pronta guarigione e massimo impegno

Cosa chiedo a Luca per la Taurus? Farsi trovare sempre pronto

dream_team

Come i protagonisti del film, siamo stati anche noi una sorpresa con un inizio di campionato così aggressivo

SORPRESA: Come reagisco alla sorpresa?

“Tutto ciò che l’esperienza si degna di insegnarci, ce lo insegna per sorpresa.„
(C. S. Peirce)

Cari Tori,
vi ringrazio per la vivace collaborazione.

Raccogliendo le idee che avete condiviso, ho individuato alcune parole-chiave che mi sono parse significative per rappresentare la vostra immagine della Taurus e, al tempo stesso, il vissuto individuale di ciascun componente.

I termini sono: DIVERSITA’, FORZA, RICERCA, BELLEZZA, SORPRESA e SOGNO.

Per una squadra la diversità è il presupposto della sua stessa esistenza; non si gioca, infatti, tutti nel medesimo ruolo, né si possiede la stessa corporatura o indole. Al contempo, però, essere diversi ed insieme in uno spazio, in un tempo e per un obiettivo richiede la fatica dell’ascolto, dell’accoglienza e del compromesso con visioni ed espressioni altre dalle mie.

Ci viene in aiuto, in quest’opera di apertura e mediazione, il continuo atteggiamento di ricerca per creare una realtà dentro il campo, ma anche fuori, in cui ciascuno si senta libero e responsabile di giocare le proprie carte.
A volte, però, si dimenticano nello spogliatoio le proprie abilità o si scorge negli avversari la sufficienza di chi sa che può batterci. Come ci si può sentire forti allora?
Chissà … forse l’unica forza imprescindibile per la vittoria, sia essa “facile” o “difficile”, è la consapevolezza dei propri mezzi e la voglia di metterli al servizio dei compagni e della meta da raggiungere.

C’è una bellezza rara, a volte difficile da cogliere, in questa costante fatica che caratterizza la sfida tra le mie aspettative e quelle di chi mi sta accanto, tra le responsabilità che mi assumo e quelle che delego, tra ciò che vorrei fare e ciò che faccio.
Affrontare questa fatica sorprenderà anche noi stessi, perché il gruppo troverà nuove soluzioni a vecchi problemi ed il “giocatore” scoprirà un pezzetto in più di se stesso.
Infine le ispirazioni più sorprendenti nascono da sogni importanti: difficilmente ci si può stupire senza ampliare i propri orizzonti o approfondire il proprio sguardo su ciò che ci accade.

Vi lascio con alcune domande, che nella vita sono più divertenti delle risposte, e con un augurio suscitato proprio da un termine utilizzato da voi molto spesso: concentrazione.
Ho trovato scritto che “l’amore è concentrazione”.
Vi auguro quindi di mettere attentamente al centro la cura di voi stessi, nei vostri ruoli, nei vostri spazi e nel vostro tempo di vita, senza la quale non può esistere vittoria personale o di gruppo.

In bocca al lupo!
Elisabetta

Taurus Basket Jesi